Tabella Invalidità Civile

Cari amici, come forse sapete, il webmaster ha la possibilità di monitorare gli accessi sul proprio sito.

Qualche giorno fa vi è stato un accesso proveniente da Google da parte di un “internauta” che ha inserito questi termini di ricerca: “disturbi ciclotimici con crisi subentranti o forme croniche gravi con necessità di terapia continua  TABELLE 2011“.

La prima parte è una delle voci presenti nella tabella delle invalidità civile annessa al DM 5/02/1992 che prevede una percentuale di invalidità del 100%.

La parte “tabelle 2011” mi lascia perplesso;sembrerebbe che l’amico internauta creda che esiste un aggiornamento legislativo alla tabella del 1992.

Non esiste alcuna tabella per le invalidità civili successiva a quella del DM 5/02/1992.

Si è abbondantemente discusso circa l’opportunità di revisionare quelle tabelle, ormai appesantite dai 19 anni trascorsi, ma ad oggi nulla è stato fatto e sembra che nulla sarà fatto, per lo meno nel breve-medio periodo.

Esistono tabelle medico-legali più recenti, ma si riferiscono agli infortuni-malattie professionali (anno 2000) o al danno biologico da responsabilità civile (2005), ma le valutazioni percentualistiche li indicate, proprio per il loro diverso specifico significato, non possono in alcun modo essere di riferimento per l’invalidità civile.

Per la tabella delle invalidità civili (DM 05/02/1992) vedi qui.

 

AGGIUNTO IL 6/03/2011.

Scoperto l’arcano: Google, durante la compilazione del form di ricerca, se si inseriscono temini come “invalidità” o simili, propone il completamento aggiungendo “tabella 2011″.

In ogni caso il risultato non cambia; non esiste una tabella delle percentuali dell’invalidità civile successiva a quella del DM 5/02/1992.

Saluti.

Nikol
.


.


Commenti

Tabella Invalidità Civile — 8 commenti

  1. Buongiorno ho 18 ho fatto un incidente e mi sono rovinato la mano sinistra mi hanno operato mi hanno accorciato il tendine estensore del mignolo poi mi hanno inserito 3 viti nel 4 dito e il 3 e 2 dito non li muovo e poi ho 4 frammenti di vetro nella mano non asportabili.
    Ho fatto domanda di invalidità e possibile sapere quanto potrebbe essere la percentuale ?

    • Buonasera.
      Molto bassa. La presenza di mezzi di sintesi o di corpi estranei non ha significato, ciò che conta è la possibilità di movimento delle dita della mano; in questo caso si valuta utilizzando la percentuale prevista per l’anchilosi, cioè per il blocco completo dell’articolazione; per la menomazione “anchilosi delle articolazioni della mano in posizione favorevole” è previsto il 35% di invalidità.
      Per il caso descritto quindi si deve convenientemente ridurre la percentuale prevista, visto che si parla di tutte le dita e di blocco di tutte le dita.
      Credo che non ci sia spazio per percentuali di invalidità utili ad ottenere un qualunque beneficio.
      Saluti.
      Dott. Salvatore Nicolosi

      • io ho fatto domanda per la lista di categoria protetta per il lavoro lei crede che non arrivi neanche a quella?

        • Per l’iscrizione nelli liste delle cosiddete categorie protette è necessario una invalidità civile maggiore del 45%.
          Se le menomazioni sono solo quelle descritte io non mi aspetterei un tale risultato

  2. Vorrei sapere per un glioblastoma multiforme non totalmente asportato vorrei sapere i punti di invalidità pe ri concorsi pubblici grazie

    • Buongiorno.
      Non esistono percentuali specifiche per i concorsi pubblici.
      Il grado di invalidità civile viene valutato indipendentemente dall’uso che se ne vuol fare.
      Comunque in genere una grave patologia come quella da lei indicata da diritto a percentuali di invalidità molto elevate, tra il 75% e il 100% (ma il 100% non è utile se si deve fare un concorso).
      Saluti

  3. Buongiorno, dopo un esame del sonno mi è stata diagnosticata una grave apnea notturna , mi sono state riscontrate ben 514 apnee in 7 ore di sonno, mi è stata fornita una macchinetta per la ventilazione notturna e mi è stato detto di avviare una pratica per invlidità civile, vorrei sapere che grado di invalidità può comportare questa sindrome in un soggetto lavorativo di 55 anni e se posso richiedere un’indennità pensionistica.
    Grazie e saluti

    • Buongiorno a lei.
      Per le sindrome delle apnee notturne c’è una certa giungla valutativa, in quanto questa patologia non è presente in tabella, però possiamo mettere dei punti fermi:
      1) frequentemente in questi casi viene consigliata la ventilazione notturna, ma in parecchie regioni la fornitura dello strumento è gratuita solo per i soggetti che hanno una invalidità civile non inferiore al 35%; pertanto l’inizio di una pratica per il riconoscimento dell’invalidità civile viene consigliata/richiesta esclusivamente a questo fine;
      2) in genere le Commissioni dell’Invalidità, a conoscenza di questa necessità, solo per questa infermità non danno una valutazione che si discosta molto da questo valore, quindi 35-40%;
      3) in ogni caso, la pensione concessa agli invalidi civili, per il quale occorre superare il 74% di invalidità, ha dei limiti di reddito per il quale potrà controllare in questa pagina: .; se si dispone, per fortuna, di un reddito maggiore, si può usufruire di altri benefici (vedere sempre nella pagina segnalata prima), ma non del beneficio economico.
      A disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.
      Saluti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

     

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>