Invalidità Civile: la domanda

La domanda per essere sottoposti ad accertamento sanitario per il riconoscimento del grado di invalidità civile deve essere presentata secondo precise modalità:
SE:

si tratta di una prima domanda oppure di un aggravamento di una precedente invalidità

  • occorre innanzitutto fare stilare un apposito certificato da un medico di fiducia; si tratta di un certificato on-line, cioè il medico accede con appositi codici personali sul sito dell’INPS e stila il certificato; stamperà poi una copia di questo certificato e un “attestato di trasmissione del certificato” consegnandoli al proprio assistito; è un certificato che deve essere pagato;
  • se le condizioni di salute sono tali da rendere pericoloso o controindicato il trasporto fuori dal domicilio, il medico compilerà il certificato di intrasportabilità, sempre on-line; il certificato di intrasportabilità può essere compilato on-line anche successivamente alla presentazione della domanda e prima dell’effettuazione della visita per sopravvenute gravi infermità; in questo caso il medico avrà cura di selezionare, all’interno del certificato, la casella in cui viene chiesto se esiste già una domanda in corso;
  • Inviato il certificato, la domanda deve essere presentata categoricamente “entro 90 giorni”;
  • solo i patronati e poche associazioni possono presentare la domanda all’INPS, anch’essa tramite  procedura on-line;
  • la procedura di presentazione della domanda non prevede il pagamento di un corrispettivo al patronato, quindi è (dovrebbe) essere gratuita.
La visita di accertamento verrà effettuata in genere tra i 10 ed i 40 giorni presso la sede INPS.
In particolare, se il medico certificatore avrà indicato che il paziente è affetto da malattia neoplastica in atto, il tempo che occorrerà per essere chiamati è particolarmente breve; ad ottobre  2011 è stata implementata la possibilità, solo per i soggetti affetti da tumore, di presentare una domanda di aggravamento anche se la precedente ancora non ha esaurito il suo iter (vedere QUESTO articolo).
SE
si tratta di una revisione per scadenza del termine indicato dalla commissione nella precedente visita di accertamento e se il soggetto percepisce un beneficio economico, si dovrebbe essere chiamati d’ufficio un po di tempo prima della data indicata nel verbale. E’ però prudente, almeno un mese prima della scadenza, controllare presso il locale ufficio della Medicina Legale dell’ASP, di essere inserito nelle liste dei soggetti che verranno convocati. Se il grado di invalidità non prevede la corresponsione di una pensione, molto difficilmente si verrà chiamati direttamente; in questo caso è necessario provvedere attivamente all’effettuazione di una nuova istenza.
Eventualmente, in caso di dubbio o di mancanza del nominativo nelle liste, consiglio di rivolgersi ad un Patronato che potrà provvedere all’invio della domanda di revisione.
 
Dott. Salvatore Nicolosi





Commenti

Invalidità Civile: la domanda — 2 commenti

  1. Mi scusi non so sé ero riuscito a mandare il messaggio.Vorrei chiedergli una cosa che riguarda mia mamma. Lei è cieca da un occhio totalmente e l’altro le anno riscontrato 1/60 (un sensantessimo)può avere l’compagnamento la ringrazio molto dottore Michele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code