SOCIAL

SEZIONE DEDICATA A PROBLEMATICHE DI ORDINE SOCIALE.

DA QUI <== LA TUTELA GIURIDICA NEI CONFRONTI DEI MINORI
DA QUI <== CAPACITA’ GENITORIALE E VIOLENZA INTRAFAMILIARE SUL MINORE
DA QUI <== LA SOCIALIZZAZIONE E L’INTEGRAZIONE SCOLASTICA
DA QUI <== INTERVENTI SOCIALI RIVOLTI ALLA PERSONA ANZIANA
DA QUI <== RISOLUZIONE DI PROBLEMI CONTINGENTI: IL COUNSELING SOCIALE
DA QUI <== BENESSERE E CAPACITA’ DI AZIONE
   
   
DA QUI <== CORTE COSTITUZIONALE – sentenza 293/2011

Commenti

SOCIAL — 8 commenti

  1. Buongiorno. Volevoun un parere su una pensione rigettata io prendevo una ios ho fatto intervento ernia cerviale c3 c4 nel 2012 e una cc5 c6 nel 2014 ho un ernia l4 l5 paramediana intraforaminale che prende la radice e dispasia venosa frontale dx e sx ho un enfisema polmonare bpco nel settembre 2015 mi viene diagnosticata la miastenia gravis giorno 10 nov. Ho passato la visita a l inps e il12 mi sono ricoverato per intervento robotico per timo ho dato i documenti che mi dovevo ricoverare e l inps nn mi a rinnovato lassegno ordinario e prendo cortisone piu 4 compresse mestinon al di . vi ringrazio per una valutazione

    • Buongiorno.
      Non capisco come mai è stata revocata!
      Ma visto che per l’Assegno Ordinario d’Invalidità non esiste una tabella, esiste la possibilità di valutazioni personalistiche a volte discutibili.

      Ovviamente dovrà presentare ricorso.

      Saluti

  2. Buongiorno,
    sono un invalido civile di 38 anni. Nel 2009 ho subito una nefrectomia radicale sx a causa di un carcinoma maligno ma durante l’ intervento ho subito anche la Sindrome di Tako-Tsubo. Mi è stata assegnato il 100% di invalidità e due anni dopo la percentuale si è abbassata al 75%. In entrambi i casi mi è stata erogata la pensione sociale.Durante l’ ultima visita però mi è stato riferito che se avessi presentato la domanda per l’ assegno di invalidità sicuramente non sarebbe stata presa in considerazione. I medici mi hanno detto che la terapia preventiva per il cuore devo farla a vita e credo che il mio rene non ricresca più… Oltre a questo vorrei sapere perché se una commissione USL mi ha conferito il 100% di invalidità il medico privato di una assicurazione (nello stesso periodo) il 15%? E’ regolare? Oppure ha difeso un po’ troppo gli interessi dell’ assicurazione che non vuole pagarmi?

    • Buonasera.
      Purtroppo devo disilluderla sulla mia capacità di rispondere con precisione dato che per una corretta valutazione medico-legale occorre sempre visionare tutta la documentazione e, perchè no, visitare il paziente, e ciò riguarda sia la sua possibilità di ottenere l’assegno di invalidità (suppongo stia parlando dell’Assegno Ordinario di Invalidità INPS), sia la valutazione espressa dal medico di una compagnia assicurativa.
      Solo a tentoni, posso dirle che è possibile una valutazione distante tra i 2 ambiti, perchè la tabella delle Assicurazioni private ha una logica valutativa totalmente diversa rispetto a quella dell’invalidità civile in cui viene tenuta in considerazione soprattutto la riduzione di capacità lavorative rispetto all’operaio generico e con riferimento ad una tabella del 1992 mai aggiornata.
      L’unico consiglio che posso darle è fare visionare la documentazione ad un medico esperto o specialista in medicina legale facendo quesiti specifici.

      Saluti.

      Dott. Salvatore Nicolosi

  3. Salve,
    sono Ettore Puddu, 27 anni, da Taranto.
    Vorrei chiederVi alcune informazioni per quanto concerne la possibilità, da parte di un soggetto afachico che presenta parziale aniridia, di usufruire di lenti a contatto monouso e/o non, che possano offrire la possibilità di correzione del visus.
    Dal momento che risulta pressochè impossibile, da parte mia, sottopormi ad intervento chirurgico in quanto, sul mercato, non è ancora reperibile un iride artificiale avente lo stesso colore del mio occhio destro ( il colore è ceruleo ) ragion per cui è stato verbalizzato, dai medici del policlinico di Bari che mi hanno tenuto in cura, l’esito insoddisfacente che un intervento di questo genere potrebbe avere a causa di un conseguente accentuato distacco di colore tra il ” potenziale” iride artificiale e quello naturale dell’occhio destro.
    Chiedo, pertanto, se sia possibile risolvere tale problema ( dal momento che purtroppo ho serie difficoltà visive ) attraverso l’utilizzo di lenti a contatto e, se eventualmente possibile, utilizzare lenti a contatto cosmetiche e quindi colorate.

    Vi ringrazio anticipatamente per l’interesse rivoltomi e resto in attesa di una Vs risposta.

    Cordiali Saluti,
    Ettore Puddu

    • Sono spiacente, ma si tratta di un campo che esula dalle mie competenze.

      Pubblico comunque il commento sperando che qualche visitatore, a conoscenza di una soluzione,dia una risposta adeguata.

      Saluti.
      Salvatore Nicolosi

  4. Ho una domanda sono 10 anni che soffro di mal di schiena dopo aver scoperto un’istabilità vetebrale con scivolamento L4 su L 5,ho fatto una denervazione alle faccette il 20 settembre 2012 ora ho fatto la domanda di invalidità ho diritto per il collocamento mirato visto che lavoro presso la LIDL
    Ora a dicembre ritorno al lavoro e visto che anche il medico dell’azienda nel 2010 mi ha dato un certificato non idenea al lavoro e in seguito idonea con limitazioni,mai rispettato

    • Ho già risposto in un’altra pagina allo stesso quesito, posto sempre da lei, anche se con piccole modifiche (da QUI); la sostanza non cambia. Solo come aggiunta, il collocamento mirato per un particolare lavoratore non è un obbligo dell’azienza, l’obbligo è quello di assumere una percentuale precisa di soggetti disabili se l’azienda supera un certo numero di lavoratori. Comunque l’azienda ne trae anche un certo beneficio economico e questo la può aiutare nel mentenere/trovare un lavoro.
      P.S. per l’iscrizione nella lista serve un’invalidità uguale o maggiore del 46%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code